La versione del tuo browser non è aggiornata. Per una migliore navigazione del sito, scarica la versione più recente.

Buono Rinnova Il Buono che premia la tua fedeltà.

Buono Rinnova

  • Dedicato a te, se hai rimborsato un Buono Fruttifero Postale scaduto a partire dal 20 settembre 2022 ed entro il periodo di collocamento del Buono Rinnova
  • Se vuoi reinvestire i tuoi risparmi fino a 6 anni
  • Hai la flessibilità di rimborsarlo anche dopo 3 anni, entro il termine di prescrizione, con il riconoscimento degli interessi maturati nel primo triennio

Rendimento annuo lordo a scadenza

2,25%

Caratteristiche

Hai un Buono fruttifero postale scaduto? È la tua occasione!

  • Puoi sottoscrivere un Buono Rinnova se hai rimborsato un Buono fruttifero postale scaduto - a partire dal 20 settembre 2022 ed entro il periodo di collocamento del Buono Rinnova (eccetto Buoni dedicati ai minori di età e Buoni 4 anni risparmiosemplice). Scopri di più
  • Con una durata di 6 anni, il Buono consente di investire nel medio periodo garantendo rendimenti certi. 
  • Gli interessi maturano già al completamento del primo triennio dalla data di sottoscrizione. 
  • È possibile richiedere il rimborso del Buono Rinnova in qualsiasi momento, entro il termine di prescrizione. In caso di rimborso anticipato rispetto alla scadenza dei 6 anni, potrai ottenere il capitale investito e, dopo i 3 anni dalla sottoscrizione, anche gli interessi maturati al compimento del triennio.


Zero costi

  • Non hai costi di sottoscrizione e rimborso dei Buoni fruttiferi postali, a eccezione degli oneri di natura fiscale. 
  • I Buoni sono soggetti a una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi.

Cassa Depositi e PrestitiEmessi da Cassa Depositi e Prestiti e garantiti dallo Stato italiano

Come sottoscrivere

Online - Da web o da App

Se sei titolare di Libretto Smart o di un conto corrente BancoPosta, abilita i servizi dispositivi online: puoi sottoscrivere i Buoni da web, tramite Risparmio Postale online e BancoPosta online - Internet Banking, e da App BancoPosta

Acquista Buono

In ufficio postale

Puoi sottoscrivere il Buono Rinnova in tutti gli uffici postali. Cerca quello più vicino e porta con te un documento d’identità e il codice fiscale.

Quanto sottoscrivere

Puoi sottoscrivere i Buoni Rinnova per importi pari a 50 euro e multipli.

Rendimenti del Buono

Periodo di possesso Rendimento effettivo annuo lordo
alla fine del 3° anno 1,00%
alla fine del 6° anno 2,25%

Per una completa informativa sui tassi e sulle altre condizioni, consulta la Scheda di Sintesi e il Foglio Informativo.

Scegli il Buono più adatto a te

Scopri quanto può rendere un Buono impostando l'importo e la durata.

Simula

Scopri di più

  • Puoi sottoscrivere un Buono Rinnova se hai rimborsato un Buono fruttifero postale scaduto, a partire dal 20 settembre 2022 ed entro il periodo di collocamento del Buono Rinnova - eccetto Buoni dedicati ai minori di età e Buoni 4 anni risparmiosemplice. 
  • Con riferimento al rimborso dei Buoni fruttiferi postali rappresentati da documenti cartacei emessi prima del 1° gennaio 2009, la sottoscrizione del Buono Rinnova è consentita esclusivamente all’intestatario o cointestatario che sia presente all’atto del rimborso. 
  • È possibile sottoscrivere anche più Buoni Rinnova, ma puoi farlo in un’unica giornata, anche successivo a quello in cui hai effettuato il rimborso del tuo Buono fruttifero postale scaduto. Eventuali ulteriori sottoscrizioni potranno essere effettuate solo in occasione di successivi rimborsi di Buoni fruttiferi postali scaduti (non prescritti) effettuati a partire dal 20 settembre 2022 ed entro il periodo di collocamento del Buono Rinnova.
Titolo in forma cartacea
In caso di sottoscrizione del titolo in forma cartacea, il rimborso avviene per l’intero valore in un'unica soluzione, in qualsiasi momento della vita del Buono e senza costi aggiuntivi.

Titolo in forma dematerializzata
In caso di sottoscrizione del titolo in forma dematerializzata, puoi decidere se ricevere il rimborso per l’intero valore in un'unica soluzione oppure parzialmente, per importi pari a 50 euro e multipli, senza costi aggiuntivi e in qualsiasi momento della vita del Buono.
Prima del compimento del 3° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto. Non sono corrisposti interessi prima del compimento dei tre anni dalla data di sottoscrizione.

Tra il compimento del 3° anno e il compimento del 6° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, incrementato degli interessi maturati al termine del primo triennio, come indicato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo dedicati al Buono.

Al compimento del 6° anno
Il valore di rimborso è pari al valore nominale sottoscritto, al netto di eventuali oneri fiscali, incrementato degli interessi maturati a scadenza, come indicato nella Scheda di Sintesi e nel Foglio Informativo dedicati al Buono.
I Buoni Fruttiferi Postali diventano infruttiferi dal giorno successivo alla scadenza. 
Per i Buoni Fruttiferi Postali rappresentati da documenti cartacei, trascorsi 10 anni dalla data di scadenza, i diritti dei titolari alla restituzione del capitale sottoscritto e alla corresponsione degli interessi maturati si prescrivono. I Buoni cartacei emessi fino al 13 aprile 2001 si prescrivono in favore del Ministero dell'economia e delle finanze; l’importo dei Buoni cartacei prescritti emessi dal 14 aprile 2001, invece, in base alla normativa sui depositi dormienti, è versato al Fondo istituito presso il Ministero dell'economia e delle finanze.
I Buoni dematerializzati non si prescrivono in quanto vengono rimborsati alla scadenza e il relativo importo è accreditato automaticamente sul conto di regolamento dell'intestatario. 

Maggiori informazioni sull'Avviso alla clientela dei Buoni fruttiferi postali cartacei di prossima Prescrizione e Scadenza
I Buoni Fruttiferi Postali originariamente emessi in forma cartacea possono essere trasformati in forma dematerializzata su richiesta del titolare. Il processo di dematerializzazione dei Buoni emessi in forma cartacea avviene secondo le modalità indicate in ufficio postale, a condizione che il titolo da dematerializzare ed il Libretto di Risparmio Postale o il conto corrente BancoPosta utilizzati come rapporto di regolamento del Buono dematerializzato abbiano la medesima intestazione.
La richiesta di dematerializzazione è consentita esclusivamente fino a 2 mesi prima della scadenza del Buono.

L’imposta di bollo non è dovuta quando il valore di rimborso di tutti i Buoni posseduti aventi la medesima intestazione non è superiore a 5.000 euro.
In caso contrario, si applica l’imposta pro tempore vigente. Per maggiori informazioni, consulta la Scheda di sintesi e il Foglio Informativo.

I Buoni Fruttiferi Postali (BFP) sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., distribuiti da Poste Italiane S.p.A. – Patrimonio BancoPosta, con sede in Roma al Viale Europa n. 190, e sono assistiti dalla garanzia dello Stato italiano ai sensi dell’art. 5 del D.L. 30/09/2003 n.269, convertito in L. 326/2003 e ss.mm.ii., e del Decreto MEF 6/10/2004 e ss.mm.ii. I BFP sono sottoscrivibili anche online, solo dai titolari di un Libretto Smart o di un conto corrente BancoPosta abilitati ai servizi dispositivi online. I BFP non hanno costi di sottoscrizione, gestione ed estinzione (salvo gli oneri fiscali). Il capitale investito è rimborsabile, al netto degli oneri fiscali dovuti per legge, in contanti (nei limiti della disponibilità di cassa e della normativa antiriciclaggio) presso gli Uffici Postali o con modalità alternative al contante (vaglia circolare, accredito su Libretto di Risparmio Postale o su Conto Corrente BancoPosta). Qualora l’applicazione dell’imposta di bollo, in caso di rimborso anticipato dei Buoni, determinasse un valore netto di rimborso inferiore al capitale investito, ai risparmiatori sarà restituito un importo pari alla quota parte di capitale eroso. Tale importo sarà calcolato secondo le aliquote vigenti alla data del 4 dicembre 2014. I BFP diventano infruttiferi dal giorno successivo alla scadenza e, trascorsi 10 anni da tale data, i diritti dei titolari alla restituzione del capitale sottoscritto e alla corresponsione degli interessi maturati si prescrivono.  Dal 2009, per i BFP cartacei, la data di scadenza è indicata sul fronte del titolo stesso. Non sono corrisposti interessi per i BFP rimborsati prima che sia trascorso il termine minimo dalla sottoscrizione previsto nella relativa Scheda di Sintesi. Per le informazioni sulle condizioni economiche, contrattuali e fiscali, le ulteriori limitazioni anche con riferimento alla nuova liquidità, nonché le modalità di rimborso e reclamo, consulta i relativi Fogli Informativi e la Scheda di Sintesi disponibili presso gli Uffici Postali, su poste.it e cdp.it. Per maggiori informazioni rivolgiti al personale dell’Ufficio Postale o vai su poste.it e cdp.it.

Aiutaci a migliorare

Partecipa al sondaggio. Miglioriamo insieme i servizi di Poste Italiane.   Sì, PARTECIPO

Crescere  Sostenibili
© Poste Italiane 2022 - Partita iva: 01114601006

vai a inizio pagina